Censura mediatica

La stampa italiana e la TV pubblica non parla di questo povero bambino ucraino che vaga per le macerie del suo villaggio. Tutto è stato distrutto, i suoi genitori uccisi. Questa foto vale quella del piccolo Aylan, ma nessuno la vedrà mai, perchè è soggetta a censura preventiva. Non fa comodo, a questo governo, che obbedisce solo agli ordini dell’UE.
Alcuna stampa, alcune reti Rai, dovrebbero dare un servizio di informazione pubblica, libera, democratica e politicamente neutrale.
Purtroppo é solo una illusione che fanno credere agli italiani.
Siete degli immorali
Vergognatevi.

Leave a comment

  • Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.